Bitstream Bitstream

  • E’ possibile aderire contemporaneamente al servizio Bitstream su rete ATM e su rete Ethernet?
  • Si, occorre sottoscrivere i due contratti specifici ed interconnettersi ad ognuna delle due piattaforme (ATM ed Ethernet).

  • Quali requisiti sono necessari per accedere al servizio Bitstream con interconnessione al DSLAM?
  • Occorre aver sottoscritto lo specifico contratto di interconnessione al DSLAM Ethernet.

  • Che cosa si intende per “linea naked”?
  • Per “linea naked”, si intende una linea di accesso in rame “priva” (da cui naked, nuda) di un servizio fonia RTG/ISDN/WLR. Si tratta di una linea dedicata esclusivamente al servizio dati ADSL.

  • Il canone mensile “naked” è aggiuntivo al canone Bitstream asimmetrico ordinario?
  • Il canone mensile della linea BITSTREAM FLAT ADSL naked (da Offerta di Riferimento 2012  vale 19,50 euro/mese) è pari all’importo del canone mensile della linea ADSL condivisa ( vale 7,79 euro/mese) maggiorato di una componente specifica (pari a 11,71 euro/mese).

  • E’ possibile il passaggio Operatore-Operatore da linea “naked” a linea “condivisa”?
  • Non è possibile in quanto la migrazione di una linea ADSL tra due Operatori non innesca l’attivazione di un servizio fonia.

  • Quali sono le regole per individuare correttamente il “numero pilota” per l’inserimento degli ordinativi?
  • Il numero pilota deve essere un numero telefonico RTG o ISDN di rete fissa, attivo con TIM in prossimità della sede del cliente che si intende attivare.

  • Qual è la banda garantita per un singolo VC all’interno della rete TIM per Bitstream asimmetrici a banda condivisa?
  • Nel modello a banda condivisa, per i singoli VC affasciati in un VP, la rete non è in grado di analizzare il traffico dei singoli VC, ma si limita a gestire il traffico complessivo del VP al punto di interconnessione.

  • E’ possibile reperire l’informazione delle centrali equipaggiate con i RAF per Bitstream simmetrici?
  • Non è possibile in quanto l’informazione non rileva ai fini del pricing, del provisioning e dell’assurance.

  • TIM comunica l’attivazione di un DSLAM SHDSL in una centrale che precedentemente non ne era dotata, in modo che gli Operatori possono richiedere la riattestazione dei Bistream simmetrici “con rilancio” precedentemente attivati?
  • TIM comunica l’attivazione del servizio simmetrico SHDSL in ogni centrale. La specifica soluzione impiantistica adottata da TIM nel delivery standard (es. diretta su DSLAM oppure con rilancio) non rileva ai fini del pricing e solo su base progetto ad hoc a titolo oneroso si può analizzare la fattibilità della richiesta di riattestazione.

  • Nel caso di realizzazione di collegamenti con diversificazione del DSLAM, qualora per riordini di rete, TIM non sia in grado di garantire tale diversificazione, ne da visibilità all’Operatore?
  • Si tratta di soluzioni a progetto per le quali occorre rinviare all’apposito accordo stipulato tra le Parti.

  • Quali sono le classi di servizio garantite per il servizio Bitstream?
  • Per quanto riguarda Bitstream su piattaforma ATM, le classi di servizio offerte sono tre: ABR, VBR-rt e CBR; per quanto riguarda Bitstream su piattaforma Ethernet, le Classi di Servizio (CoS) sono quattro: CoS 0, 1,  3 e  5.

  • Quali sono i tempi di risposta di uno Studio di fattibilità necessario per l’interconnessione del servizio Bitstream su rete Ethernet al DSLAM ETHERNET?
  • Non esistono tempi standard, gli esiti degli studi di fattibilità vengono forniti appena possibile qualora richiesti dall’Operatore.

  • Quali sono i costi di tale Studio di fattibilità?
  • Non c’è un prezzo applicabile agli studi di fattibilità.

  • Nel caso in cui in una centrale non sia possibile fruire del servizio Bitstream su rete ATM, è possibile fruirne su rete Ethernet?
  • Si, nel caso in cui la medesima centrale sia aperta anche al servizio Bitstream Ethernet.

  • Come si fa a verificare la copertura geografica del servizio Bitstream?
  • Accedere al portale Wholesale e seguire il seguente percorso: Broadband e Ultra Broadband, Bitstream, selezionare la voce Coperture. All'interno si trovano le informazioni delle centrali PIANIFICATE e la data di prevista attivazione. Inoltre è disponibile, attraverso l’indirizzo IP 80.19.49.141, il portale di vendibilità che, a fronte di un numero telefonico di rete fissa di TIM, risponde con un esito (semaforo verde o rosso), in funzione della copertura del servizio.

  • Cosa succede se la centrale di interesse è satura?
  • Nel caso in cui per la centrale satura sia indicata una data di previsto ampliamento, occorre attendere la sua ri-attivazione per chiedere nuove linee xDSL. In ogni caso, anche se la centrale è satura, il cliente finale può effettuare un cambio Operatore dell’accesso qualora sia possibile riutilizzare le risorse del servizio dell’Operatore donating.

  • Il prezzo del servizio varia con la velocità?
  • Per quanto riguarda l’ADSL, il prezzo della linea di accesso non varia con la velocità ed ha un canone identico da 640 kbit/s fino a 20 Mbit/s; per quanto riguarda, invece, gli accessi simmetrici, il prezzo della linea di accesso varia con la velocità.

  • Con quali criteri si sceglie l’interconnessione ATM o Ethernet?
  • Dipende dalla tecnologia del POP di cui l’Operatore dispone per l’interconnessione. La piattaforma Bitstream ATM ha una maggiore copertura geografica ma a causa dell’End Of Sales ATM dichiarato dai vendor, tale rete ATM una volta saturata non potrà più essere ampliata per nuove attivazioni, Bitstream Ethernet ha una maggiore disponibilità di banda e una copertura geografica in costante crescita.

  • Come è possibile sapere se una sede sarà servita in ADSL?
  • E’ sufficiente accedere al portale Wholesale e seguire il seguente percorso: Broadband e Ultra Broadband, Bitstream, selezionare la voce Coperture. All’interno si trovano le informazioni relative alle centrali  PIANIFICATE e la data di prevista attivazione.

Se non hai trovato l’informazione che cercavi, puoi formulare qui la tua domanda