Easy IP ADSL Easy IP ADSL

  • Per aderire all’offerta di Easy IP è necessaria una licenza particolare?
  • Per aderire all’offerta, è necessario essere:

    • Operatori titolari di licenza individuale o di autorizzazione generale in materia di reti e servizi di telecomunicazioni ad uso pubblico preesistenti all’entrata in vigore del decreto legislativo 1 agosto 2003, n. 259, recante “Codice delle comunicazioni elettroniche” (di cui all’art. 38 del Codice), come modificato, da ultimo, dal decreto legislativo 28 maggio 2012, n. 70, nonché alle imprese titolari di autorizzazione generale per le reti e i servizi di comunicazione elettronica ai sensi dell’art. 25 del decreto legislativo 1 agosto 2003, n. 259, come modificato, da ultimo, dal decreto legislativo 28 maggio 2012, n. 70.
  • Quale volume annuo l’Operatore deve garantire per avere accesso all’offerta?
  • Non ci sono volumi minimi da garantire.

  • Che tipo di infrastruttura tecnica l’Operatore deve realizzare per la visibilità tra proxy/server?
  • I Proxy Radius di TIM sono raggiungibili da Internet pubblica, pertanto qualsiasi infrastruttura di accesso IP con indirizzamento pubblico (statico) può essere utilizzata per la visibilità tra i Radius.

  • Che cosa si intende per “linea naked”?
  • Per “linea naked” si intende una linea di accesso in rame “priva” (da cui naked, nuda) di un servizio fonia RTG/ISDN/WLR. Si tratta di una linea dedicata esclusivamente al servizio dati ADSL.

  • Il canone mensile della linea ADSL “naked” è aggiuntivo al canone ADSL ordinario?
  • Il canone mensile della linea EASY IP ADSL naked  è pari all’importo del canone mensile del servizio commerciale EASY IP ADSL su linea condivisa  maggiorato di 11.71 euro/mese (maggiorazione valida per l’anno 2012).

  • E’ possibile personalizzare il valore della banda MCR?
  • Non è possibile personalizzare il valore della banda MCR anche perché il servizio EASY IP ADSL è fornibile anche su DSLAM ETHERNET, ma è possibile scegliere un valore di banda associata ad ogni profilo di linea ADSL, nell’ambito della gamma di profili previsti dal servizio EASY IP ADSL.

  • Come si può migrare l’attuale consistenza oggi residente su altro Operatore?
  • E’ possibile migrare l’attuale consistenza oggi residente su altro Operatore con le procedure di cambio Operatore dell’accesso, di cui alla Delibera 274/07/CONS e successive integrazioni e modifiche, nel caso in cui il cliente finale cambi Operatore dell’accesso. Invece, nel caso in cui, il cliente finale non cambi Operatore dell’accesso ma esista un accordo di rivendita tra due Operatori, è possibile migrare l’attuale consistenza oggi residente su altro Operatore mediante accordo di volturazione.

  • Quali sono i costi delle migrazioni Operatore-Operatore?
  • Per attività di cambio Operatore dell’accesso, vengono addebitati all’Operatore recipient i seguenti contributi:

    • un contributo pari a 22,97 euro (valore valido da Offerta di Riferimento Bitstream 2012) qualora il servizio richiesto dall’Operatore recipient sia un altro accesso BITSTREAM/EASY IP ADSL;
    • il contributo di attivazione specifico del servizio richiesto dall’Operatore Recipient qualora il servizio richiesto sia diverso dall’accesso Bitstream asimmetrico.
  • In caso di trasloco della linea telefonica, verrà traslocata anche l’adsl?
  • No, il trasloco del servizio telefonico attivo con un Operatore X non innesca automaticamente l’ordine di trasloco del servizio Bitstream ADSL attivo con un Operatore Y (anche diverso da X).

  • Entro quanti giorni dalla richiesta di attivazione viene espletato l’ordine?
  • L’ordine viene espletato entro 40 giorni.

  • Entro quante ore dall’apertura di un guasto è garantito il ripristino?
  • Il ripristino è garantito entro 32 ore.

  • E’ possibile veicolare sull’adsl un servizio Voip di TIM Wholesale?
  • Domanda non pertinente al servizio EASY IP; infatti, se esiste un servizio VoIP wholesale, tale domanda andrebbe inserita nella sezione offerte ad hoc.

  • Quali sono i prezzi del servizio Easy IP?
  • I prezzi sono disponibili su richiesta contattando il proprio riferimento commerciale (Account Manager Wholesale).

  • E’ possibile avere l’ADSL naked?
  • Si, il servizio Easy IP ADSL è commercializzato sia su linee ADSL condivise che naked.

  • Come si inviano gli ordini per attivare le linee ADSL Easy IP?
  • Si possono inviare gli ordini per attivare le linee ADSL Easy IP dopo aver contrattualizzato un apposito accordo, tramite accesso all’area protetta del portale di TIM Wholesale sia in modalità singolo ordine (da interfaccia GUI), sia in modalità massiva (invio ordini multipli via file).

  • Qual è il numero del Customer Care?
  • Il numero del Customer Care è: 800 54 54 10.

  • Come si diventa Operatore/ISP?
  • Per divenire Operatore un soggetto appartenente alla UE o ad un paese che applichi, nel campo delle TLC, condizioni di piena reciprocità, deve regolarsi come segue:

    Art. 24 D. Lgs. 01/08/2003 n. 259
    Autorizzazione generale per le reti e i servizi di comunicazione elettronica

    L’impresa presenta al Ministero una dichiarazione resa dalla persona fisica titolare ovvero dal legale rappresentante della persona giuridica, o da soggetti da loro delegati, contenente l'intenzione di iniziare la fornitura di reti o servizi di comunicazione elettronica, unitamente alle informazioni strettamente necessarie per consentire al Ministero di tenere un elenco aggiornato dei fornitori di reti e di servizi di comunicazione elettronica, da pubblicare sul proprio Bollettino ufficiale e sul sito Internet. Tale dichiarazione costituisce denuncia di inizio attività e deve essere conforme al modello di cui all'allegato n. 9. L'impresa e' abilitata ad iniziare la propria attività a decorrere dall'avvenuta presentazione della dichiarazione e nel rispetto delle disposizioni sui diritti di uso stabilite negli articoli 27, 28 e 29. Il Ministero, entro e non oltre sessanta giorni dalla presentazione della dichiarazione, verifica d'ufficio la sussistenza dei presupposti e dei requisiti richiesti e dispone, se del caso, con provvedimento motivato da notificare agli interessati entro il medesimo termine, il divieto di prosecuzione dell'attività. Le imprese titolari di autorizzazione sono tenute all'iscrizione nel registro degli Operatori di comunicazione di cui all'articolo 1 della legge 31 luglio 1997, n. 249.

    Quanto sopra a fronte del pagamento dei diritti amministrativi e dei contributi previsti dagli artt. 34 e 35 del decreto e con il rispetto di quanto previsto in art. 28 del medesimo documento.
     

Se non hai trovato l’informazione che cercavi, puoi formulare qui la tua domanda