• Ci sono limiti relativamente alla copertura del servizio?
  • No. Con l’opportuna configurazione del canale di interconnessione diretta, che è realizzata in base alle richieste dell’Operatore, è possibile gestire il traffico da qualsiasi area geografica nazionale che permetta l’opportuna connettività dati fino alla rete TIM.L’offerta di VOIP Hosting consente di inviare traffico verso tutte le numerazioni fisse e mobili nazionali, internazionali e non geografiche.

  • Quali tipologie di servizi hanno a disposizione i clienti finali dell’operatore ospitato?
  • L’Operatore ospitato in VOIP Hosting con TIM Ospitante può garantire ai suoi Clienti finali tutti i servizi già previsti per la fonia. Possono essere creati i Profili Retail con servizi supplementari standard e Profili Azienda con GNR, DDI, Hunting Group nelle modalità Linear o Parallel Ringing.

  • Come vengono dimensionate le risorse messe a disposizione dell’Operatore?
  • Esclusivamente sulla base dei requisiti forniti dall’Operatore stesso, che determina il numero massimo di conversazioni contemporanee erogabili a beneficio della sua clientela.La Piattaforma di hosting è collegata alla rete di fonia di TIM attraverso una Interconnessione IP che risponde alla ST-769 nazionale, che consiste in un fascio scalabile e sicuro di tutte le risorse di collegamento dedicate all’Operatore ospitato. Inoltre all’Operatore Ospitato è dedicata una opportuna porzione di risorse di elaborazione e di memoria sulla Piattaforma; la quantità di risorse da dedicare può essere dettagliata tramite il Piano Impiantistico da fornire a TIM, con contenuti e modalità analoghe a quanto previsto per il servizio di Interconnessione IP, quindi caratterizzando opportunamente il canale logico da realizzare (ITC diretta) ed i corrispondenti moduli Call Admission Control (CAC, che permettono 32 chiamate contemporanee) in base alle conversazioni simultanee da prevedere. TIM resta a disposizione per ogni informazione.

  • L’Operatore che aderisce al servizio di può avere un rapporto esclusivo con i suoi clienti finali?
  • L’Operatore ha un rapporto esclusivo con i suoi clienti finali come se fossero attestati sulla propria rete. Attraverso l’accesso autenticato entra nel portale web di gestione e effettua tutte le operazioni in piena autonomia. Ad esempio, inserimento CLI che risulta immediatamente attivo, modifica del profilo di servizio, inibizione del traffico in modo selettivo, blocco della linea.Nel caso in cui l’Operatore riceva la richiesta di prestazioni obbligatore dalla AA.GG., esegue una procedura dettagliata nel contratto di servizio VOIP Hosting con TIM Ospitante per rendere immediatamente attive le prestazioni richieste.

  • L’Operatore che aderisce al servizio che licenze o autorizzazioni deve avere e può utilizzare i propri archi di numerazione?
  • Per aderire al servizio l’Operatore deve aver acquisito la licenza “fornitura di servizio telefonico accessibile al pubblico” o la “fornitura di reti pubbliche di comunicazioni” e l’attribuzione di uno o più blocchi da 10.000 numeri per servizi geografici.Qualora volesse anche offrire in modo integrato il servizio “Code Hosting con TIM Ospitante” (regolato da contratto specifico) dovrà avere l'attribuzione di un codice operatore "OP ID".Inoltre può opzionalmente chiedere l'attribuzione di un codice per servizi di assistenza clienti «Customer Care" a 7 cifre e per esempio l'attribuzione di uno o più blocchi da 100 o 1000 numeri non geografici (es. sui codici 800 o 803 per servizi di addebito al chiamato e/o 178XY e/o 840 o 848 per servizi di addebito ripartito, etc.).

  • Come vengono gestite le richieste di cambio operatore che dovessero pervenire in corrispondenza di numerazioni ospitate in VOIP Hosting?
  • L’Operatore ospitato si comporta a tutti gli effetti come qualsiasi altro un Operatore ai fini della NP, quindi si rimanda alle FAQ della NP per ogni informazione.La Piattaforma messa a disposizione da TIM per il servizio “VOIP Hosting con TIM Ospitante” permette la sola gestione delle linee, l’Operatore ad esempio:

    • Attiva le linee “ported in” (Operatore Ospitato è Recipient) semplicemente effettuandone il provisioning, 
    • Modifica le linee “ported out” (Operatore Ospitato è Donor) semplicemente effettuando nel provisioning la modifica del profilo in “ported out” inserendo il “rgn” dell’operatore terzo Recipient.  

    Non è inclusa nell’offerta la piattaforma informatica per le comunicazioni automatiche a supporto degli obblighi previsti dalla relativa regolamentazione per l’attuazione dei processi di Cambio Operatore. TIM è a disposizione dell’Operatore per ogni eventuale informazione. 

     

Se non hai trovato l’informazione che cercavi, puoi formulare qui la tua domanda